Stagione Teatrale

Contronatura 2019-2020

BRAVEHEARTS

È arrivato il maestrale!

Per conoscere i dettagli degli spettacoli visualizza il PROGRAMMA completo!

Il teatro è un carro pieno di ventocome un carro per gli amiciun luogo dove mi recoe racconto qualcosa a qualcunoche dia nutrimentoluoghi che si formino per ascoltare(…)palcoscenico è un tessuto di orecchi capaci di fare suono (…) Giuliano Scabia, Il teatro è un carro pieno di ventoda Canti del guardare lontano


Il maestrale si riconosce al primo soffio; “è arrivato il maestrale!” ha gridato una voce tra la folla. Lo riconosciamo quando ancora non si è alzato e lo salutiamo con grande riconoscenza. Quando arriva e tutti intorno pensano che il tempo sia brutto e si coprono oppure partono per una gita, i marinai e gli abitanti del posto festeggiano. Finalmente ossigeno, possibilità di vivere fuori dalle case; si apre un’altra realtà, più pericolosa ma più viva. Il maestrale si porta via tutto, porta via l’umidità, la cappa e le cose inutili. Ci avvisa anche che al Nord probabilmente sta venendo giù un mondo di temporali. Ci dice che ora basta, si cambia vento. Biso- gna stare vigili, uniti. Muoversi con calma e maestria, chi si agita è perduto.

“ Lo stormire del vento: se perdita del vento, niente: andare via se perdita del vento”

Come scrive Giuliano Scabia, niente vento niente teatro; e poi bisogna essere coraggiosi.

Brave ha a che fare con il coraggio ma anche con la capacità, altrimenti ci si può fare molto male. In teatro come nel mare grosso e minaccioso non ci si può dimenticare di essere presenti e vigili, pena il disastro. Per questo gli artisti che ospitiamo portano opere di altissima qualità, parlano di coraggio e lo fanno con generosità ed enorme maestria. Ciascuno si muove leggero leggero con linguaggi diversi e c’è tanta vita, stupore, desiderio, ci regalano ossigeno e scacciano situazioni stagnanti, inutili, cadaveriche.

Se non c’è un po’ di vento, se non c’è vita, non c’è teatro.

E allora che venga il vento maestro alimentato da alcune delle creature più belle che abbiamo incontrato nel nostro cammino. Quando penso al teatro, immagino il mare e una folata di maestrale teatrico che l’attraversa, raffiche d’aria eccezionali e un’umanità di uomini e donne coraggiosi che si incontrano e con leggerezza si destreggiano sulle onde, alla ricerca ogni volta di nuove vite racchiuse in un atto, che per quanto breve sia vivo.

SABATO 30 NOVEMBRE 2019 ORE 19.00

Apertura Stagione

D'UMANITÀ L'ATTORE

Cantharide e Drama Teatro

La serata prevede due letture sceniche, "Mariti" e "Persona",brindisi, buffet e interventi di studiosi.

SABATO 30 NOVEMBRE 2019 ORE 19.30

Mariti

(lettura scenica tratta da "Husbands" di J.Cassavetes)

con Gianluca Balducci, Francesco Pennacchia e Stefano Vercelli

SABATO 30 NOVEMBRE 2019 ORE 21.00

Persona

(frammenti dalla sceneggiatura di "Persona" di I. Bergman)

con Angela Antonini, Isadora Angelini e Elena Galeotti

VENERDÌ 10 GENNAIO 2020 ORE 20.00

Leonce und Lena

Adattamento per teatro dei burattini della commedia di Georg Büchner

Burattinai: Patrizio Dall'Argine, Veronica Ambrosini

SABATO 15 FEBBRAIO 2020 ORE 20.00

La vecchia

(Parte del progetto La Trilogia del Tavolino)

Regia/drammaturgia Rita Frongia

con Marco Manchisi e Stefano Vercelli

SABATO 22 FEBBRAIO 2020 ORE 20.00

Fino alla fine del mondo

(Progetto D’UMANITÀ L’ATTORE)

Regia/drammaturgia Isadora Angelini e Luca Serrani

con i ragazzi del laboratorio Let's Revolution 2018/19

VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2020 ORE 20.00

Fhealing

(Work in progress)

Regia Marie-Josée Gauthier, Veronica Melis

con Veronica Melis

Collaborazione Artistica Isaac Koji Endo

SABATO 7 MARZO 2020 ORE 20.00

DOMENICA 8 MARZO 2020 ORE 16.00

Piangere è un artificio

(Liberamente ispirato a Erodiade e Salomè)

Di Elena Galeotti

con la collaborazione di Rita Frongia

con Elena Galeotti e Ilaria Debbi

CANTHARIDE

VENERDÌ 13 MARZO 2020 ORE 20.00

La coda dell'occhio

(Progetto D’UMANITÀ L’ATTORE)

Serata informale intorno ad alcuni racconti brevi di Raymond Carver e Eugenio Montale.

Di e con

Claudio Morganti

VENERDÌ 27 MARZO 2020 ORE 20.00

con possibilità di replica ore 20.45

Una tazza di mare in tempesta

(Dal Moby Dick di Herman Melville)

Di Roberto Abbiati

con Roberto Abbiati e Johannes Schlosser

Spettacolo per un numero limitato di persone è necessaria la prenotazione