Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

TEATRO SCUOLA - 2018/19

Il teatro nelle scuole e per le scuole

Progetto a cura di

ASSOCIAZIONE CANTHARIDE

Con il contributo di Comune Zola PredosaDistretto Culturale di Casalecchio di RenoRegione Emilia RomagnaIn collaborazione conTeatro Comunale Laura Betti

DUE RIGHE DI PRESENTAZIONE

Per il decimo anno consecutivo intitoliamo il progetto 2018-2019 dedicato alle scuole, TEATRO LA SCUOLA; è dedicato alle scuole materne, primarie e secondarie e si articola in quattro proposte che rappresentano quattro possibili visioni, quattro modi di esplorare l’arte teatrale per i bambini dai tre ai 13 anni. Al progetto si accompagnano i laboratori che possono essere strettamente legati ad alcuni temi affrontati negli spettacoli o, in accordo con gli insegnanti, costruiti insieme al gruppo, secondo le specifiche esigenze della classe.

TEATRO LA SCUOLA è un progetto che mette i giovani spettatori al centro del lavoro; nostro compito sarà quello di avvicinare bambini e ragazzi a delle modalità espressive che appartengono all’arte teatrale, a vivere e conoscere un altro modo di esplorare ciò che già hanno sperimentato nella vita o hanno studiato sui libri di scuola.

Le nostre proposte sono ricche di linguaggi e nuove zone da scoprire come ogni viaggio che si rispetti. Per i bambini di 8-10 anni è presente Teatro Patalò che con grande maestria raccontano fiabe della tradizione interagendo con parola canto e movimento in Storia di una bambina, incantando i giovani spettatori. C’è poi, sempre per i bambini di prima elementarie e per i più piccoli, La favola del mercantedove i bambini entreranno in un luogo magico di stelle e piccoli suoni e saranno invitati a partecipare e a vivere la fiaba. Per i bambini di 3-5 anni abbiamo la fortuna di ospitare un grande maestro del teatro italiano: Maurizio Bercini in Caro orco. La storia di un Orco Buffo che si trasforma e ammalia con la sua arte. Ifine per le scuole medie il bellissimo spettacolo Abu sotto il maredi e con Pietro Piva. A partire da un fatto di cronaca realmente accaduto, si racconta di un ragazzino in viaggio per giorni e giorni, rinchiuso in una valigia. Un viaggio coraggioso in cui Abu impara a gestire le proprie paure e a riconoscere di chi fidarsi.

Abbiamo cercato di offrire, nel limite delle nostre possibilità, ricchezza e sincerità, unendo alla contemporaneità dei linguaggi, una visione del teatro che si confronti con l’universo che ci circonda.

In questi ultimi anni ci dedichiamo alla formazione teatrale nelle scuole con sempre maggiore cura e attenzione; consapevoli delle fragilità che colpiscono le giovani generazioni a livello comunicativo, il laboratorio teatrale diventa per molti studenti, piccoli e grandi, un’esperienza importante, un modo totalmente nuovo di vivere la relazione di gruppo e scoprire aspetti sorprendenti relativi alla conoscenza di sé stessi in rapporto ai propri compagni. Per questa ragione il progetto prevede in gran parte i laboratori nelle scuole e per le scuole che possono essere strettamente legati al progetto didattico previsto dagli insegnanti in orario scolastico, o laboratori extra-scolastici come il percorso che ha dato vita a “La compagnia della scuola” nella scuola secondaria Francesco Francia di Zola Predosa e che proponiamo anche in altre scuole del Distretto. I laboratori teatrali sono necessariamente costruiti insieme alla classe o al gruppo, secondo le loro specifiche esigenze.

Proponiamo inoltre per i bambini della scuola primaria e gli adolescenti di terza media un laboratorio, in orario extrascolastico, patrocinato da ANPI e ANED, sui temi della MEMORIA. Questo è un progetto speciale che Cantharide cura da anni creando un ponte tra le vecchie e le nuove generazioni con risultati sorprendenti poiché i temi trattati sono quelli dei valori civili, dei miti, della violenza e del conflitto. C’è inoltre il tema dell’incontro con ex partigiani e persone che hanno vissuto momenti di “passaggio” della nostra storia italiana ed è qui che nasce il nostro percorso laboratoriale, dalla storia vissuta in prima persona e da ciò che si legge sui libri. E così la scuola entra nel teatro e il teatro modifica l’idea della storia e della scuola con facce e voci e l’esperienza si allarga e si fa viva, insieme ai propri compagni in un mondo, speriamo, più ricco di possibilità e dai confini sempre più ampi.

INFO E PRENOTAZIONI

Per la prenotazione di spettacoli e laboratori inviare una e-mail a: elenagaleotticantharide@gmail.com

o mandare modulo di iscrizione compilato al seguente indirizzo

Elena Galeotti

Via Audinot 35, 40134 Bologna

Tel: 347 0138200

L’Associazione Cantharide darà conferma dell’avvenuta prenotazione tramite e-mail. Chiediamo alle scuole di presentarsi il giorno degli spettacoli con la massima puntualità e avendo già raccolto le quote di partecipazione degli alunni in una busta che indichi l’importo e il numero delle adesioni da consegnare alla biglietteria del teatro. Il trasporto dalla scuola al teatro è a cura della scuola sulla base degli accordi con i comuni di appartenenza. Saranno possibili modi?che del programma per cause indipendenti dalla nostra volontà e/o in relazione al numero di adesioni alle singole repliche.

BIGLIETTERIA

Biglietto Spettacolo € 5,00

Si ricorda che la scheda di adesione va inviata entro il 31 ottobre 2018

Insegnanti/accompagnatori: 2 biglietti omaggio per classe. Per ogni esigenza ulteriore prendere accordi con il teatro (educatori, insegnanti di sostegno ecc...)

Allo scopo di evitare ogni forma di esclusione, invitiamo gli insegnanti a comunicare anticipatamente al Teatro la presenza di situazioni di handicap fisico e psichico oppure di disagio sociale ed economico, tali da giustifcare la gratuità dell’ingresso.


TEATRO LA SCUOLA

STAGIONE 2018/2019

CALENDARIO E TITOLI


5 dicembre 2018 ore 10:00

STORIA DI UNA BAMBINA

Teatro Patalò durata 60’ , teatro d’attore, da 6 a 10 anni,di e con Isadora Angelini e Luca Serranicon frammenti da Giambattista Basile, Italo Calvino e i Fratelli Grimmdisegno luci ed elaborazione del suono Luca Serrani

La compagnia costruisce una nuova storia a partire dalle celebri fiabe popolari di Raperonzolo e Prezzemolina arrivando a disegnare i mondi invisibili che stanno intorno e dentro ai personaggi. La narrazione rivela l’attualità del mito e degli archetipi delle fiabe nel mondo contemporaneo, coinvolgendo il pubblico in una storia di spaventi e riscatti, amicizia e tradimenti, coraggio e purezza d’animo. La storia mette al centro della vicenda una bambina, illuminando una riflessione non scontata sul femminile e sul rapporto madre-figlia, creando uno specchio che ingigantisce pensieri, parole e convinzioni radicati in un terreno che troppe volte ci spaventa guardare.


27 febbraio 2019 ore 10:00

ABU SOTTO IL MARE

Accademia Perduta Romagna Teatridurata 60', teatro d’attore, dagli 11 ai 14 annidi e con Pietro Pivamusiche di Paolo Falasca

Lo spettacolo si ispira, con delicatezza e sensibilità, alla vicenda realmente accaduta nel 2015 ad Adou Ouattara, un bambino di otto anni la cui fotografia ai raggi x, dentro una valigia passata alla dogana di Ceuta, ha fatto il giro del mondo. Partendo da questo fatto di cronaca Pietro Piva ripercorre il viaggio come se fosse un’avventura straordinaria, in cui attraversa mari e montagne, incontra mostri sottomarini e affronta prove da superare. In particolare il protagonista, che nello spettacolo prende il nome di Abu, dovrà affrontare le proprie paure, imparare a riconoscere le persone di cui si può fidare e armarsi di coraggio per urlare con forza la propria dignità di bambino e di essere umano.


3 aprile 2019 ore 10:00

CARO ORCO

compagnia rodisio/cà luogo d'artedurata 60' , teatro d’attore, dai 3 ai 5 anni,di Manuela Capece e Daivde Dorocollaborazione artistica di Marina Allegricon Maurizio Berciniregia di Davide Doroproduzione Accademia Perduta/Romagna Teatri

È abbastanza raro che un Maestro del teatro per i ragazzi, per molti anni concentrato a costruire mondi incantati, ritorni in scena per mettersi in gioco. Maurizio Bercini di Cà Luogo d’Arte, lo ha fatto, impersonando un orco, proponendo una sorta di bizzarra autobiografia immaginaria, di divertente e melanconico godimento. È un Orco buffo quello che vediamo in scena, che si trasforma per fare paura, è possessore di meraviglie, ammalia con la sua arte. Ma l’Orco deve anche fare paura, perché in teatro, i nostri cuccioli per crescere devono avere paura, se no che Teatro è?


9 maggio 2019 ore 10:00

LA FAVOLA DEL MERCANTE

Storia di Zefirina e Forte Vento

CANTHARIDE durata 40' ,teatro d’attore, dai 4 ai 6 annilettura scenica con coinvolgimento dei piccoli spettatori.fiaba popolare italiana a partire dalla riscrittura di Roberto Piuminicon Elena Galeotti – Ilaria Debbi-Anteo Ortu

Ci sono tre sorelle, due cattive e furbette, una più giovane, molto bella ma ingenua e un po’ sbadata. La mamma non c’è e il papà, come tutti i papà, è costretto a partire per un lungo viaggio lasciando alle sorelle maggiori la possibilità di sfogarsi su quella più fragile. La bambina bella, buona e ingenua sarà destinata a farsi maltrattare per sempre? Riuscirà a cambiare il proprio destino? In questo lavoro gli elementi realistici si mescolano a quelli fantastici, la parola diventa canto, lo spazio si riempie di stelle e i bambini, senza accorgersene scivolano nella fiaba, con leggerezza.

PER INFO E PRENOTAZIONI

potete trovare tutte le informazioni e il MODULO DI PRENOTAZIONE sui siti internet

www.cantharide.it

www.spaziobinario.it


Si ricorda che LA SCHEDA DI ADESIONE VA INVIATA ENTRO IL 31 OTTOBRE 2018


L’Associazione Cantharide darà conferma dell’avvenuta prenotazione tramite e-mail.